Il Sanctum Crisma profumato al bergamotto donato dalla Diocesi di Locri.

on

I riti della Settimana Santa in Italia: il Sanctum Crisma profumato al bergamotto donato dalla Diocesi di Locri.

Centro di tutto l’anno liturgico è il Triduo del Signore crocifisso, sepolto e risorto, che culminerà nella domenica di Pasqua.

Dalla Diocesi di Locri, in ogni diocesi d’Italia riceverà in dono l’essenza di bergamotto per profumare l’olio del Crisma. Il fascino del Triduo consiste anzitutto nel celebrare quasi in tempo reale  (secondo antichi documenti in  una sorta di Orologio della Passione) ogni momento vissuto da Gesù a partire dall’Ultima Cena (Messa in Coena Domini), passando per la possibilità di vegliare con lui nel Getsemani durante la notte tra giovedì e venerdì, adorazione notturna in tutte le chiese della diocesi, fino ad arrivare alla Passione del Venerdì Santo , con il canto del Passio, l’adorazione della Croce e l’austera solennità che ci introdurrà nel silenzio del Sabato Santo.

Il Sanctum Crisma profumato al bergamotto donato dalla Diocesi di Locri.

Oltre che Campobasso ove risiede Mons. GianCarlo Bregantini, anche quest’anno la diocesi di Locri-Gerace rinnoverà il gesto (avviato dall’allora Vescovo di Locri Mons. GianCarlo Bregantini) di comunione con le altre Diocesi italiane, facendo dono dell’essenza del bergamotto per profumare l’olio del Crisma. «Un fiume di grazia – afferma il vescovo Bregantini –  che verrà significato dal dono del profumo, versato nell’olio del crisma, pienezza della odierna consacrazione liturgica. L’olio come l’aria, l’acqua, la luce, appartiene a quelle realtà elementari del cosmo che meglio esprimono i doni di Dio creatore».