Il principe

Il Principe degli agrumi, il bergamotto di Calabria.
Il bergamotto di Calabria nasce e cresce col suo DNA unico solo in Calabria, una regione che sotto l’aspetto agricolo esprime il meglio al mondo.
Benché ne dicano spot e credenze generali, l’arancia migliore al mondo è a Caulonia, in Calabria, come il cedro, il mandarino, ma anche la liquirizia, la cipolla, l’origano ….e decine e centinaia di altri esempi. Il segreto di tanta espressione di bontà agroalimentare è il posizionamento nel globo terrestre, la lontananza di poli industriali.

Quindi tra le tante eccellenze, negli agrumi, il principe è il bergamotto di Calabria, a deciderlo non è una mera propaganda regionale, di appartenenza, ma indici economici e di richiesta di mercato.

Il Bergamotto di Calabria, fino a qualche anno addietro era solo bergamotto, non si produceva in alcun paese del mondo o regione italiana a parte la Calabria, oggi, nell’epoca detta della globalizzazione, nell’epoca della comunicazione ed informazione generale e generalizzata, si rende necessario precisare che il bergamotto di Calabria è unico e non replicabile.

…eppure per ragioni economiche il bergamotto è replicabile e il mercato è pieno di prodotti adulterati:

Sono adulterati la maggior parte delle bottigliette di essenza di bergamotto presenti nel mercato, sono adulterati i frutti nei banconi dei mercati, dove la provenienza degli agrumi non è di Calabria.

Il bergamotto di Calabria, il principe degli agrumi! Tre sono le varietà conosciute di Bergamotto:
il “Femminello”, a rami esili e frutti lisci, il “Castagnaro”, più vigoroso, con frutti meno sferici un po’ rugosi, e il più diffuso “Fantastico”, di elevata produzione e rustico, dal frutto globoso.