I flavonoidi e la salute

Se vogliamo esprimere un argomento tipo i flavonoidi e la salute, dobbiamo per forza soffermarci sul bergamotto, estremamente ricco di flavonoidi indirizzati a malattie purtroppo sempre più consuete nel nostro vivere “moderno”.

Il succo di bergamotto ricco di flavonoidi può essere usato per contrastare i problemi cardiovascolari, l‘olio essenziale di Bergamotto è impiegato per inalazioni o applicazioni in punti specifici contro lo stress, la polvere da essiccazione di bergamotto contro ogni coronavirus.

 

Lo studio sul succo di bergamotto, i flavonoidi e la salute.

Uno studio, oramai più che decennale ha evidenziato con prove scientifiche e pratiche che con l’assunzione del succo di bergamotto, ricco di particolari flavonoidi un miglioramento a breve periodo in molti parametri quali girovita, colesterolo totale, trigliceridi, Ldl e glicemia.

Il succo, invece, viene utilizzato per contrastare l’iperlipidemia, ovvero l’aumento dei livelli di grassi (o lipidi) nel sangue. I grassi più evidenti nel sangue sono colesterolo e  trigliceridi sono dei grassi. Il succo è molto amaro e indica la presenza di naringina. I flavonoidi e la salute ricercata col bergamotto oltre alla naringina l’effetto sarebbe da imputare alla presenza di altri due flavonoidi statin-like unici del bergamotto, sono stati scoperti e denominati brutieridina e melitidina.

I flavonoidi del bergamotto sono utili per chi ha quindi elevati livelli sierici di colesterolo, trigliceridi e Ldl e sono spesso associati a una maggiore incidenza di aterosclerosi e malattia coronarica.

Col il supporto del vostro medico di fiducia si potrebbe avanzare una terapia con la sostituzione delle statine chimiche che spesso inducono a effetti collaterali gravi con il succo di bergamotto.  Diversi ulteriori studi scientifici hanno evidenziato una forte correlazione tra diete ricche di flavonoidi e riduzione del rischio cardiovascolare. In particolare, il succo di bergamotto, ha mostrato un significativo grado di attività ipocolesterolemizzante e antiossidante/radical scavenging. Al succo di bergamotto attribuita anche attività antitumorale, steatosi epatica.

Consigliamo IL SUCCO DI BERGAMOTTO BERGASTEROL – https://www.tipical.it/prodotto/bergasterol-succo-di-bergamotto/

 

 

Il bergamotto e le malattie moderne.

Per la malattia purtroppo sempre più consueta nel nostro vivere “moderno”, lo stress, rientra in considerazione il bergamotto, la parte utilizzata dell’agrume calabrese con i suoi flavonoidi,  è il fresco e profumato olio essenziale, che viene impiegato per inalazioni o applicazioni in punti specifici. 

Consigliamo L’OLIO ESSENZIALE DELLA ASSOCIAZIONE AICAL – https://www.tipical.it/prodotto/essenza-di-bergamotto/

 

 

Il flavonoide naringenina ed il Covid 19

Un recente studio dell’Università di Roma La Sapienza, diffuso nel mese di ottobre 2020, indica nella naringenina una potenziale arma contro il covid 19. Anche in questo caso il bergamotto di naringenina ne è pieno. La parte da consigliare in questo caso è la polvere ottenuta per essiccazione.

Consigliamo LA POLVERE DELL’ASSOCIAZIONE AICAL –  https://www.sanantonio.aical.it/product/bergastatina-estratto-secco-di-bergamotto/