Le proprietà curative del SUCCO DI BERGAMOTTO NATURALE AL 100%

Le proprietà curative del SUCCO DI BERGAMOTTO NATURALE AL 100%
Il succo del Citrus Bergamia Risso, ovvero il bergamotto, ha mostrato negli studi medici dedicati, un significativo grado di attività ipocolesterolemizzante e antiossidante/radical scavenging. Lo studio ha evidenziato con l’assunzione di succo di bergamotto naturale al 100% si ha un miglioramento in molti parametri quali girovita, colesterolo totale, trigliceridi, Ldl e glicemia.

LO STRAORDINARIO SUCCO DI BERGAMOTTO, IN AZIONE I FLAVONOIDI NATURALI

Il succo di bergamotto naturale al 100%, oggetto degli studi, viene utilizzato per contrastare l’iperlipidemia. È molto amaro per la presenza di naringina, ma le ragioni della sua attività sembrano da ricercarsi nel contenuto dei flavonoidi. In particolare l’effetto sarebbe da imputare alla presenza di due flavonoidi statin-like denominati brutieridina e melitidina ( presenti solo nel bergamotto ).
Le proprietà curative del succo di bergamotto hanno concreta azione in caso di escherichia coli, listeria innocua, bacillus subtilis, staphylococcus lactis, helicobacter pylori.

Ma diamo un’occhiata più profonda ai componenti del succo di bergamotto e con letteratura medica alla mano sveliamo cosa può fare per la nostra salute!

Il succo di bergamotto naturale al 100% contiene:

APIGENINA
Flavonoide naturale, con proprietà antiinfiammatorie, antiossidante, antiangiogeniche, antiallergico, antigenotossiche e anticancerose. Gli studi epidemilogici indicano che un’alimentazione ricca di flavoni ridurrebbe il rischio di alcune forme di cancro, in particolare, il cancro al seno, del tubo digerente, della pelle e della prostata. L’apigenina possiede proprietà chemio-preventive e antinfiammatorie, l’apigenina nei documenti medici ne evocano la regolarizzazione della pigmentazione, può essere di supporto per il trattamento della vitiligine.

DIOSMETINA
Studi effettuati su diabetici hanno constatato l’efficacia di questo flavone nel trattare l’iperglicemia, nel trattamento di alcune malattie neurodegenerative, come l’Alzheimer, antinfiammatorio. Gli usi clinici di questo flavonoide, l’uso è indirizzato per il trattamento degli strati di fragilità dei vasi sanguigni, trova pratica applicazione nell’insufficienza venosa cronica, nella terapia contro gli emorroidi interni ed esterni.

NARINGENINA
La letteratura attribuiscono a questo flavonoide un effetto bioattivo per la salute come antiossidante, scavenger dei radicali liberi, anti-infiammatorio, promoter del metabolismo dei carboidrati e modulatore del sistema immunitario. (Scavenger. letteralmente “spazzino” ha lo scopo di rimuovere le impurità indesiderate). Gli ultimi studi pubblicati da UNIROMA (ottobre 2020), La Sapienza, indicano l’azione di contrasto al coronavirus – covid19.

NEOESPERIDINA
Composto dal potere dolcificante e praticamente privo di apporto calorico, il composto chimico è utilizzato nella comunità Europea (codice E 959) come dolcificante, nel bergamotto è un composto naturale.

CRISERIOLO
Flavonoide naturale al quale si attribuisce la riduzione del gonfiore ed è catalizzatore per il metabolismo della cellulite.

BRUTIERIDINA
Flavonoide unico del bergamotto statin-like ovvero, con attività simile a quella delle statine.

METILDINA
Altro flavonoide unico del bergamotto statin-like, con attività simile a quella delle statine.

Il questa pagina, come in tutto il contenuto del sito si utilizzano testi, studi e ricerche, che non intendono determinare cura o soluzioni a malattie. Per questi motivi, il parere del medico rimane imprescindibile.